Istituto Bruno Leoni (IBL)

<
>
How to read and use this data card.
LOADING...
1717450
0f60b3eb052b4dfcba530acfbf40c216

This representative is currently not registered.

Lobbying costs:

WARNING: As this organisation lists one or more EP accredited lobbyists, it is highly improbable that its lobbying costs are lower than €10,000.

WARNING: The lobbying costs declared by this organisation are extraordinarily high and may therefore have been over-declared.

less than 10.000€

Financial year: 01/01/2015 - 01/12/2015

Lobbyists declared: 0.5 FTE (2)

WARNING: The number of full time equivalent lobbyists declared by this organisation are extraordinarily high and may therefore have been over-declared.

Lobbyists with EP accreditation: 0

Meetings with European Commission: 0

Lobbying costs over the years:

1
5
10
100
1000

Istituto Bruno Leoni (IBL)

Registration on EU Transparency Register

009350920150-61 (First registered: 05 Jan 2016)

Goals / Remit

L’Istituto Bruno Leoni ha lo scopo di elaborare e promuovere studi e ricerche a difesa del libero mercato, diffondendo il pensiero di Bruno Leoni (1913-1967), al quale l’Istituto è intitolato. Dalla sua nascita (2003) l'Istituto opera seguendo il modello dei think-tank anglosassoni: organizza lezioni pubbliche ed eventi a carattere seminariale, pubblica libri, studi e ricerche, mantenendo un sito web (www.brunoleoni.it) e, dal 2009, anche un blog (www.leoniblog.it). L’Istituto Bruno Leoni è attivo nell’elaborazione di ricerche e studi, riguardanti il vasto settore delle politiche pubbliche. Nello specifico, l'Istituto si occupa in special modo dei seguenti temi: istruzione, fisco, sanità, energia, giustizia, trasporti, liberalizzazioni. Produce pubblicazioni a vasto raggio, che comprendono sia volumi di ampio respiro sia Papers dedicati all’esplorazione di particolari problemi. Tutte le pubblicazioni dell’IBL sono nel contempo rigorose sul piano della ricerca, ed accessibili dal punto di vista della lettura. L’IBL inoltre organizza eventi e seminari, come strumenti per attivare l’attenzione del pubblico su nuove proposte di public policy ma anche per promuovere un necessario aggiornamento della cultura italiana. In quest’ambito, l’Istituto si dedica soprattutto alla formazione di studenti e giovani studiosi — attraverso un vasto programma di seminari, riservato a giovani e giovanissimi provenienti dall’Italia come dal resto d’Europa e dai Paesi in via di sviluppo, e attraverso alcune lezioni volte a spiegare i principi dell'economia agli studenti dei licei italiani.

Issues

L'IBL pubblica paper e ricerche - e organizza momenti di discussione a carattere seminariale e convegnistico - sulle politiche pubbliche nazionali e dell'Unione europea in materia di concorrenza, welfare, politica economica e finanziaria. Nel 2014, insieme ad altri cinque think tank europei: Civismo (Spagna), Institut Economique Molinari (Francia), Institute of Economic Affairs (Regno Unito), Lithuanian Free Market Institute (Lituania) e Timbro (Svezia), l'IBL ha dato vita a EPICENTER (European Policy Information Center). Con EPICENTER, l'IBL cerca di intervenire in maniera più efficace nel dibattito politico dell'Unione europea e promuovere così i principi di una società libera riunendo le competenze in campo economico dei membri del network. Dal momento della sua nascita, EPICENTER è stato attivo nel dibattito politico europeo, fornendo una prospettiva di libero mercato su argomenti come l'economia digitale, la politica commerciale, la sicurezza energetica e la concorrenza, la regolamentazione finanziaria, la libera circolazione e il welfare.

Address

Head office:
Piazza Cavour 3
Torino ,
Italy

Tel: 39 01119781215